italianoinglese





S.QUIRICO D'ORCIA
Borgo di origine etrusca, S. Quirico d'Orcia è situato sulla collina che divide la Valle dell'Asso da quella dell'Orcia. Sulla piazza principale del paese troviamo la chiesa di San Francesco, che si apre sul retro su un immenso giardino all'italiana.

Si segnalano inoltre la Collegiata, la chiesa romanica di S. Maria Assunta e l'Ospedale della Scala, dove veniva offerta ospitalità ai pellegrini e ai viandanti che percorrevano la via Francigena.
CASTIGLIONE D'ORCIA
Antico centro citato fin dai primi decenni dell'VIII secolo, Castiglione d'Orcia si sviluppa durante il medioevo all'interno della sua Rocca Aldobrandesca. Al centro del paese troviamo il Palazzo Comunale e l'omonima piazza, caratterizzata da una fontana seicentesca in travertino.

La Chiesa dei Santi Stefano e Degna è l'edificio religioso di maggiore interesse, i cui affreschi più importanti, opera di Simone Martini e del Lorenzetti, sono oggi conservati a Siena presso la Soprintendenza.
MONTICCHIELLO
Crocevia di traffici di fin dall'epoca etrusca, questo centro si è sviluppato nel tardo medioevo. Una robusta cinta muraria e la torre del cassero circondano il paese vecchio, mentre la chiesa dei Santi Leonardo e Cristoforo rimane ancora oggi a testimonianza del periodo di massimo splendore di questa fortezza.
S.FIORA
Questo grazioso paese arroccato sul Monte Amiata rappresenta da sempre il centro nevralgico dell'intera regione. La sua storia è legata, dal neolitico fino alla seconda metà del Novecento, all'estrazione di cinabro, la pietra dalla quale si ricava il mercurio.

Importanti edifici storici e religiosi rendono Santa Fiora una meta obbligata del turismo dell'Amiata: segnaliamo in particolare la Pieve delle Sante Flora e Lucilla, il Palazzo Comunale e il torrione mozzato del Castello degli Aldobrandeschi.
SEGGIANO
Alle pendici del Monte Amiata si sviluppa questo antico borgo di origine romana, che deve il suo nome all'antico culto del dio Giano.
Sviluppatosi sotto la dominazione della Repubblica Senese, il paese presenta come gli altri della zona il tipico assetto medioevale, con case arroccate e vicoli stretti. Sul territorio comunale sono situati il cenobio francescano del Colombaio e il castelletto di Potentino, ricordato per la prima volta nel 1042.

Nelle vicinanze di Seggiano si trova anche il giardino-museo di Daniel Spoerri, artista svizzero approdato sul monte Amiata all'inizio degli anni '90.
ALTRI PERCORSI
Dall'agriturismo i Savelli è sono facilmente raggiungibili numerosi centri storici della Val d'Orcia e della Bassa Toscana:


Chiusi - Montalcino - S.Antimo - Monte Oliveto
Montepulciano- Pienza- Radicofani- S. Galgano -
S. Gimignano- Siena